Raffaele Ranaulo

Opere di Raffaele Ranaulo

Biografia

Raffaele Salvatore Ranaulo Nato a Napoli il 10/4/75 Fin da piccolo rimane affascinato dal disegno e la pittura.... Ma intraprende studi di informatica,; senza abbandonare la sua passione, mantenendo un occhio di riguardo e attento alla pittura moderna; trasferito a Fucecchio nel 2010 inizia dei corsi di pittura per mezzo del Comune, Grazie ad esso si affaccia anche alla scultura! Ma rimane fedele alla sua creatività in pittura, lavorando vari supporti e con vari materiali pittorici.. seguendo il suo istinto e la sua creatività emozionale! Mettendo nei suoi quadri la sua conoscenza e le sue emotività; dedicandosi con molta passione in ciò in cui crede.
Sensibile al figurativo ma in modo istintivo raffigura l' anima di ciò che rappresenta, mantenendo i suoi principi e i suoi ideali.

Mostre ed eventi

Mostra Start con colori in corso collettiva 2010

Mostra Collettiva a Marea dal 2010 al 2016
- Salamarzana rievocazione storica a Fucecchio settembre 2015/2016
- socio fornace Pasquinucci da gennaio 2016 con mostra collettiva a marzo
- mostra personale a Palermo Villa Niscemi marzo 2016
- collettiva a Cigoli all'aperto x la festa del tartufo giugno 2016
- Vimodrone mostra personale presso la Chiesa storica Santa Maria Nova o del Pilastrello giugno 2016
- Affabula festa del paese di Fucecchio luglio 2016
- mostra collettiva con fotografi a confronto a Massarosa giugno 2016
- infiorata a Cerreto Guidi giugno 2016

Uto Dice...

Uomo Artista di nome Raffaele Salvatore ( con il suo doppio significato di Raffaele il " Dio che guarisce" e di Salvatore il "Dio è salvezza") è costui che con questi due nomi, come due pilastri, ne           cerca l'unione attraverso la sua arte informale e surreale come fosse un arco a tutto sesto dando solida stabilità delle sue opere. E' la sua instancabile forza artistica e materica che trasferisce dai sogni le sue paure nascoste; egli prende e getta i propri colori sui supporti che li accolgono, li butta con cura ma mai ben definiti, così da rendere le sue opere vive e suggestive dando vita al colore con evidenti materici bianchi o colorati che contornano le forme e l'anima della sua opera. Le sue opere rivelano il suo stato d'animo, i suoi sogni che hanno contorni di paura, insicurezza e sfrontatezza (inconscio).           Riversa la materia nelle sue opere con caparbietà e rivincita della propria forza di reazione sfidando le proprie ombre e le immaginarie figure incute ( mostri, spettri immagini) ma con la magia del colore egli ha la consapevolezza che saranno sempre ad essere innocue. Questo artista è ormai arrivato alla propria stabilità materica artistica e si avvia a stupirci con opere in cui ogni staticità non è mai ciò che realmente vediamo ma solo quello che immaginiamo. Ogni occhio esperto vede solo quanto trasmette la sua opera profonda e di sensibilità, ad un occhio non esperto o persona comune trasmette quella vibrazione dal suo colore come fosse posato lì e che poi ha preso la forma sul supporto plasmandosi insieme con le figure surreali.

firmauto
 Critica di Uto Da Todi