Salvo Lombardo

Biografia

Salvo Lombardo nasce nel 1948 a Favara, un piccolo paese dell’ agrigentino; nel 1960 la sua famiglia si trasferisce a Caltanissetta, dove il maestro abita e lavora pur mantenendo comunque, uno stretto legame con i luoghi d’origine.

Con l’arte nel DNA, suo padre era un eccelso suonatore di mandolino, subisce il fascino della valle dei templi quello che perde nell’incanto fatato dell’arte senza tempo.  Nato con i “pennelli in mano” capace fin da bambino, di dipingere e colorare, ebbe una precoce passione per i pittori classici con i gessetti colorati.

E’ determinante un viaggio a Parigi, dove ammira le opere del grandi maestri Impressionisti: da questa passione nasceranno in seguito gli “Omaggi agli impressionisti. e ad altri grandi della pittura, quali Raffaello Tiziano, Grosz…

Per quanto riguarda il senso spaziale e costruttivo, saranno determinanti i cinque anni passati come disegnatore di fumetti, a Manchester (England) che gli permetterà di farsi conoscere oltre confine, con un legame che dura ancora oggi e dove ha uno studio.

E’ di questo periodo il genere SICILIANI SI NASCE.. che Guttuso stesso, elogiò “per la vera sicilianità dei suoi quadri simili ad ex voto di raffinato naif, carichi di ironia divertenti affreschi di una educazione millenaria tipicamente siciliana…In Sicilia non importa far bene o far male ..il peccato che noi siciliani non perdoniamo è l’umiliazione… siamo bianchi né più né meno come la regina d’Inghilterra, eppure sono secoli che subiamo civiltà a noi estranee per religione e lingua , civiltà mai nate da noi e da cui abbiamo imparato a difenderci …da più di 2000 anni siamo una colonia …

Si laureerà in arte moderna e contemporanea, con una tesi su Mirò e sarà sempre insofferente alle regole, colto, geniale, disincantato intelligente e generoso un raffinato artista e al tempo stesso un esperto conoscitore dell’arte.

Biography

Salvo Lombardo was born in 1948 in Favara, a small village near Agrigento, Sicily. In 1960 his family moved to Caltanissetta, where he lived and worked while still keeping a close ties with the places of origin.

With art in the DNA, his father was an exalted mandolin player. It is fascinated by the Temples Valley, lost in the timeless enchantment of the art. Born with "brushes in hand" capable as a child to paint and color, he had an early passion for classical painters with colored chalk.

It is crucial a trip to Paris, where he admired the great works of the Impressionist masters. As a result of this passion, we will have the gifts to the Impressionists,and other great painters, such as Raffaello Tiziano, Grosz…

As for the spatial and constructive sense, it will be important the five years he spent as a cartoonist, in Manchester (England), that will make him become known outside Italy, with a tie that still continues today, and where he has a studio.

It is of this time the SICILIAN BORN type, which Gattuso himself underlined as the true Sicilian of his works, similar to ex-voto refined naive, funny ironic frescoes, loaded of a millennial typically Sicilian education. "In Sicily it does not matter if you do good or do bad, the real shame that we Sicilians do not forgive is the humiliation". "We are white like the queen of England, but it is centuries that we suffer alien civilizations different for religion and language". "Civilizations not born from us and from which we have learned to defend ourselves". Ït is more than 2000 years that we are a colony".

He will graduate in modern and contemporary art, with a thesis on Miro'. He will increasingly become intolerant to the rules, intelligent, brilliant, disenchanted, and generous; a fine artist and at the same time an expert art connoisseur.