Giovanna Gasperini

Scheda dell' Artista

Biografia

Dico di me
Sono cresciuta e vissuta in un ambiente fervido e stimolante!!!
La mia storia nel mondo dell'arte: Gallerista poi, grazie alle mostre svolte con riconoscimenti, tant' è vero che il mio catalogo è stato depositato al museo di Pesaro e alla biblioteca Oliveriana . Grande passione il mio cammino di crescita ... Chiudo capitolo gallerista !!!
Dicono di me/ Dicono di me: Due attestati premi al contest virtuale con critica al merito. Il terzo anno che partecipo alla Gavardiana come invitata Istituito dal Comune e Provincia di Pesaro collettiva. . Diverse recenzioni alle mie pitture su Facebook e social. I dipinti accompagnano alcune mie poesie e richiesti da poeta.

Valutazioni / Quotazioni € $

50 x 70 cm > € 1000,00  | 40 x 50 cm > € 700,00

Mostre ed Eventi

2016-2017-2018-: Mostre collettiva "La Gavardia" Cortile palazzo Mosca istituita dal Comune di Pesaro Assessore alla bellezza Daniele Vimini
Collettiva saletta Comunale San Domenico Pesaro ottobre 2018

Recensioni

"Tramonto" su tela 35 x 50 (colori dell'anima) Come un'ombra di trasparente figura vive i colori dell'anima solitaria. Il suo mondo quasi offuscato da nebbia di fumo grigio lo vuole debellare, perché nella sua anima c'è tanto calore e amore colorato che con getto sicuro di un'artista d'altri tempi, nelle sue tele dà vita e creatività di una profonda passione celestiale, dove il suo io, che è paradiso, rende il bianco telato un magico mondo incantato. Donna di smisurata bravura, dai suoi tenui sporchi magnifici neutri colori, sa entrare là dove è tutto un colore. Il caldo sole del suo cuore. Magnificenza di stima grandiosa, d'una straordinaria creatura che come Gesù Bambino ciò che toccava vita gli dava. Con tutta la mia stima a Giovanna Gasperini. MENESTREL SERGIO BOARETTO

Contest: La finestra da cui vedo il mondo....
Premio conferito a Giovanna Gasperini
Motivazione: La Sig.ra Giovanna e' una donna di silenzi prolungati e di inattesa eloquenza: si offre sempre diversa ai suoi interlocutori; i suoi entusiasmi hanno l’irruenza della rivelazione improvvisa e definitiva, che scompagina gli orizzonti mentali e travolge le barriere emotive. La sua arte porta impresso il timbro della scoperta, il pathos dell’illuminazione interiore, nasce dalla percezione dell’infinito come spazio libero, aperto, senza confini. Complimenti !! Sofia Falzone

Renato Fuccini:
Ho conosciuto la Gasperini attraverso i social. Come tanti altri e come si fa tra pittori ci chiediamo consigli e facciamo domande a chi pensiamo ne sappia più di noi e sperando di avere buone parole. Io non sono un morbido, sono venuto su a forza di critiche e non sempre benevole, così quando devo dire qualcosa non indoro le pillole. Giovanna c'è la può fare. Attraverso questi pochi mesi di conoscenza virtuale, ho notato un buon cambiamento e colori più marcati e vivi. La vedo più portata per la natura morta che non al ritratto cosa che la maggior parte di chi dipinge si intestardisce a fare non conoscendo le esatte simmetrie. Ma Giovanna ce la può fare, è una donna seria che si impegna fortemente e seriamente. Auguri Giovanna. Metticela tutta. Renato Fuccini.

Utodatodi:
Donna di saggia e formata cultura. Giovanna è una vera artista, anche se autodidatta, ha sempre avuto la materia tra le mani e la mente. Nel percorso della vita ha trovato il coraggio di condividere la propria Arte con gli altri. Conosce molto bene la meta a cui aspira ed anche i propri obiettivi prefissati e nella tela esprime forza, volontà e una speciale dedita passione. Le sue Pennellate sono decise e sfumate nella ricerca interiore di una espressione poetica; l’immagine delle sue opere esprime un’emozione in un istante e dà la forma a ciò che ella vede in quell’ attimo e quegli istanti sono descritti mirabilmente con i colori. Alcune opere sono sublimi proprio per la ricerca della perfezione dei colori; sono rimasto incantato dall’ opera dei due pesci che sono l’esempio di una semplicità reale ma anche di una schiettezza pittorica e di vita tanto che sono ancora vivi anche se messi in piano fuori dal loro habitat naturale; vai quindi dall’ impressionismo per i decisi colori fino al surrealismo in quanto sembrano vivi appena pescati e che puoi toccarli. Grazie, ho avuto il previlegio di conoscerti. Utodatodi